Periodico di informazione, cultura, opinioni

Rozzano Anno V - N. 8 – Ottobre 2018

Anno V- n.8 – Ottobre 2018

Distribuzione Gratuita

Registrazione al Tribunale di Milano n. 70 del 17.03.2015

Edito dall’Associazione  Rozzano Oggi

 

Direttore: Adriano Parigi

Direttore Responsabile: Elisa Murgese

Redazione: Stefania Anelli, Gabriele Arosio, Niccolò De Rosa, Daniela Giannoccaro, Giuseppe Foglia, Marco Garritano, Fiorella Gebel, Marco Masini, Elisabetta Martello, Lorenzo Parigi, Franco Spiccia, Gigliola Zizioli  

Mail: posta@piazzafoglia.it

www.piazzafoglia.it

Casella di testo: Piazza Foglia e i social media
Articolo per “La Conca”, ottobre 2018

Adriano Parigi

Era la primavera del 2014 quando, con un pizzico di follia, decidemmo a Rozzano di dare alle stampe un nuovo periodico, titolandolo come la piazza del Municipo della nostra città, dedicata allo storico Sindaco Giovanni Foglia. Si trattava di “dare una mossa” al panorama asfittico delle pubblicazioni locali cittadine, che di fatto si riduceva a ViviRozzano, una pubblicazione che arrivava gratuitamente nelle caselle postale di tutti i rozzanesi, “organo di fatto” dell’Amministrazione Comunale di quei tempi, che godeva di cospicui finanziamenti da parte di numerosi soggetti economici locali - dalle cooperative edilizie, alle catene di supermercati – e che, ciò nonostante, oggi ha cessato di esistere. Piazza Foglia nasceva con l’idea ambiziosa di tenere insieme informazione e riflessione, attenzione al territorio e questioni globali, cultura e vita associativa locale, insomma volevamo uscire dalla “glorificazione” del poco edificante panorama politico cittadino e provare a dire qualcosa di nuovo. Il periodico ha trovato il suo editore nell’associazione culturale Rozzano Oggi, costituitasi in quei giorni, che prendeva a sua volta  la denominazione di uno storico giornale cittadino degli anni ’80.

La raccolta pubblicitaria ci consentiva di stampare circa 4.000 copie che venivano distribuite gratuitamente tramite le edicole, le attività commerciali e i luoghi di aggregazione cittadina. Certo non potevamo competere con ViviRozzano e  la sua capillare distribuzione, ma il riscontro di gradimento presso i nostri concittadini era decisamente soddisfacente.

Piazza Foglia e Rozzano Oggi inoltre non si sono limitate a sollevare temi con articoli e testi, ma abbiamo anche offerto - in un panorama cittadino, anche qui, poco stimolante - iniziative pubbliche di discussione su molti temi: dalla difesa del territorio, al tema dei migranti;  dal dibattito politico locale, alla questione della sanità.

Purtroppo, complice una situazione economica locale e generale non favorevole, non riuscivamo  a schiodarci, da quelle 4.000 copie e, anzi, si faticava a mantenere quella tiratura. Decidemmo quindi di passare al web, così come altre più illustri testate avevano già fatto. Nel marzo del 2015 uscì il primo numero mensile online sul sito www.piazzafoglia.it.

Il web da un lato lascia molte più libertà compositive e organizzative, ma dall’altro, si sa, è volatile. Essere “locali” sul web è una sorta di contraddizione in termini, però abbiamo mantenuto in questi tre anni lo stesso orientamento: locali e globali, legati al territorio e attenti alla cultura. La periodicità mensile che, sin dall’inizio abbiamo voluto dare a Piazza Foglia, rende difficile l’informazione tempestiva; con la diffusione dei social media e col corollario dei gruppi locali poi, le notizie, ancorché di difficile validazione e di quasi impossibile controllo, sono appannaggio di questa dimensione nuova della comunicazione online. Non siamo certo fanatici del mondo social e non ci nascondiamo certo le pericolose forme di controllo culturale, di condizionamento e la deriva culturale e informativa di cui i social media sono oggi veicoli privilegiati, ma starne fuori diventa difficile, se hai ancora voglia di comunicare e pensi di avere qualcosa da dire alla tua comunità in primis e all’universo mondo poi.

Ecco allora che abbiamo deciso di mutare pelle un’altra volta e dopo il salto – un po’ obbligato in realtà - nel web, oggi accettiamo la sfida del social. Da ottobre infatti abbiamo aperto una pagina facebook  - piazzafoglia.it – e abbandoniamo i vincoli della periodicità, accettando la logica della condivisione, del rilancio, del commento, ma mantenendo uno stretto controllo sulla pubblicazione di articoli e post. Aggiorneremo il sito web riproponendo i testi e gli articoli pubblicati nella pagina facebook, senza scadenze regolari, ma cercando di mantenere una revisione più o meno mensile. Il sito dunque non muore e resta anche per rendere disponibile l’archivio tematico degli articoli pubblicati e le versioni pdf dell’edizione cartacea. Ringraziamo gli amici de La Conca, per l’attenzione rivolta a noi e, soprattutto, ai problemi di chi vive extra moenia, nella grande Area Metropolitana di Milano.  Comunque noi non disperiamo: social o non social, chissà che il futuro non possa tornare a regalarci una bella Piazza Foglia, grigia e rossa, su carta… riciclata naturalmente!

Giustizia

Cosa Nostra e n’drangheta stragista: due mondi che si uniscono

Locale

Piazza Foglia e i social media. Articolo per “La Conca”, ottobre 2018

Locale

Rozzano: ALER non rispetta i tempi di pagamento delle pulizie e dei servizi e le autogestioni sono sotto pressione

Rozzano: frutta e verdura a chilometri 0.  Fattoria S. Giuda, il patrono delle cause impossibili

Società

Globale

Assegno divorzile: superato il concetto di “tenore di vita”. Ecco come verrò quantificato