Buon vivere 5

Periodico di informazione, cultura, opinioni

Casella di testo: LA FOGLIA  NEL PIATTO 
Verde primavera!

N. 3 Aprile 2017

Gigliola Zizioli

Con la primavera alle porte, anzi in anticipo, cominciano a spuntare le prime tenere insalatine e le erbe aromatiche.

Queste ultime profumano e condiscono i piatti, nei quali si possono così lesinare il sale e i condimenti, grazie agli aromi che infondono salvia, rosmarino, menta, basilico, prezzemolo, alloro, cannella, cappero, chiodo di garofano, citronella, erba cipollina, pepe, peperoncino, tiglio, vaniglia, zafferano, zenzero, e chi più ne conosce più ne usi.

Le erbe aromatiche si possono utilizzare pure per l’apparecchiatura a tema della tavola, che risulterà fresca e caratteristica, se si giocherà sui colori  delle foglie e dei germogli.

Ordunque occupiamoci delle ricette, che sfioreranno ogni portata.

Salse: salsa  verde  o “bagnet”

Ingredienti

Le dosi e gli ingredienti sono condizionati dal gusto personale  e dalla quantità di salsa  che si desidera preparare.

acciughe

prezzemolo

pinoli

capperi

tuorli di uovo

mollica di pane

aceto

olive

olio

aglio

sale

La preparazione

Lavare e spinare le acciughe e far rassodare le uova, delle quali si useranno solo i tuorli. Inzuppare la mollica di pane nell’aceto.

Mettere tutti gli ingredienti nel mixer aggiungendo sale, olio e aceto secondo il gusto personale.

Questa salsa è adatta per condire le carni lessate, pesce al vapore e pure i tomini alla piastra. Ma i miei familiari se la pappano anche spalmata sul pane.

La salsa verde si conserva per qualche giorno  in frigorifero in un barattolo di vetro ben chiuso.

Salse:        salsa di capperi calda

Ingredienti

40 g. di farina

50 g. di burro

1 limone

100 g. di capperi

sale q. b.

pepe q.b.

noce moscata q. b.

La preparazione

Impastare il burro e la farina, lavorandoli con un cucchiaio di legno. Aggiungere 1 bicchiere di acqua tiepida, salare, pepare e mettere una grattatina di noce moscata. Questa spezia va usata con parsimonia, poiché ha un gusto molto intenso. Meglio metterne poca ed eventualmente aggiungerla, dopo aver assaggiato.

Porre tutto sul fuoco e rimestare ben bene, finchè la salsa, senza bollire, diventerà liscia e omogenea.

Levare dal fuoco, unire il succo del limone e i capperi tritati, sempre mescolando.

La salsa è ottima per accompagnare il pesce lessato e la carne bollita.

Primi piatti:       risotto al rosmarino

Ingredienti

per 4 persone

8 pugni di riso adatto ai risotti

1 cipollina  o mezza, se più grande

burro q. b.

brodo

sale

rosmarino in quantità conforme al gusto personale

La preparazione

Lavare per bene il rosmarino con un certo anticipo, in modo che possa asciugare. Indi sfogliarlo e triturare grossolanamente le foglioline ad ago con la mezzaluna.

In una casseruola che non attacca porre il burro a rosolare e subito la cipolla affettata e tritata finemente. Lasciar rosolare finchè la cipolla si colorisce, senza far scurire il burro.

Aggiungere il riso e mescolare per bene, finchè risulti tostato. Aggiungere ora il rosmarino e continuare a mescolare con attenzione per non far attaccare il risotto.

Aggiustare di sale.

Alcuni aggiungono alla fine 1 uovo, oppure burro e formaggio. Personalmente preferisco un gusto più leggero, che non appesantisca di calorie la ricetta e soprattutto non sovrasti il sapore e il profumo del rosmarino.

Primi piatti:      tagliolini con pesto fantasia

Ingredienti

Dosi per 5 persone

basilico, 2 mazzetti

prezzemolo, poche foglie

sedano, 1 cuoricino

aglio, 1 spicchio

pinoli, 2 cucchiai

sale e pepe q. b.

30 g. di Parmigiano reggiano a pezzetti

200g. di olio di oliva

400 g. di tagliolini all’uovo

La preparazione

Dopo averli lavati e asciugati, inserire nel mixer il basilico, il prezzemolo e il cuore di sedano, aggiungendo poi l’aglio, i pinoli e il Parmigiano a pezzetti. Far funzionare il mixer a velocità media, aggiungendo l’olio a filo, come si fa per la maionese.

Dopo circa 1minuto e mezzo il pesto fantasia sarà pronto.

Nel frattempo avrete fatto cuocere in abbondante acqua salata i tagliolini, che quindi andranno scolati e versati in una zuppiera.

Condire i tagliolini con il pesto preparato e servirli nei piatti spolverati di Parmigiano grattugiato.

Secondi piatti:      pollo alla salvia

Ingredienti

per 4 persone

1 pollo novello

100 g. di burro

1 mazzetto di salvia

sale e pepe q. b.

La preparazione

Pulire il pollo senza sventrarlo, togliere le interiora e la pelle, aiutandosi con un coltellino affilato. Lavarlo accuratamente in molta acqua corrente, facendo in modo che scorra pure all’interno del pollo.

Asciugare il pollo e introdurvi parte del burro e quasi tutte le foglie di salvia, che saranno state lavate e asciugate in precedenza.

Porre il pollo in una teglia da forno a bordo alto, che sarà stata imburrata. Aggiungere le rimanenti foglie di salvia e introdurre nel forno ben caldo.

Dopo circa 20 minuti, girare il pollo in modo che prenda colore in modo uniforme.

Dopo circa 40 minuti il pollo sarà cotto a puntino.

Servirlo in tavola ben caldo, magari già tagliato a pezzi, presentando il sugo di cottura, preventivamente passato, in una salsiera a parte.

Secondi piatti:      zucca gialla al rosmarino

Ingredienti

Dosi per 4 persone

500 g. di zucca gialla

2 spicchi di aglio

olio di oliva, mezzo bicchiere

1 mazzetto di rosmarino

4 cucchiai di vino bianco, se piace il gusto

sale e pepe q. b.

La preparazione

Mondare bene la zucca e dividerla a pezzi e indi a fettine.

In una padella colare un poco di olio e porvi l’aglio. Appena sarà dorato, eliminarlo. Nello stesso olio cuocere la zucca a fiamma vivace, rivoltando spesso le fettine. Quando saranno quasi cotte, condire con sale, pepe, rosmarino ed eventualmente il vino bianco.

Si può cuocere la zucca anche in forno, dopo averla affettata, cosparsa di sale e pepe, con l’aggiunta delle foglioline di rosmarino. Bagnare la teglia con un filo di acqua, prima di porla nel forno a 200 gradi per circa 20 minuti. Deve comunque risultare solida ma non croccante.

Questo contorno è adatto ad accompagnare la carne sia arrosto, sia bollita e pure brasata.

Bevande:        decotto di zenzero

Lo zenzero o ginger, si presenta come una radice bitorzoluta, facilmente reperibile in qualsiasi supermercato.

Viene dall’Asia meridionale e già dal tempo dei Romani è conosciuto per le sue benefiche proprietà.

Ha un’azione stimolante e combatte la stanchezza e lo stress. Favorisce la circolazione del sangue e dunque è adatto a combattere la sensazione di “freddo nelle ossa”. Possiede enzimi antiossidanti  ed è un potente antiinfiammatorio e depurativo.

Si può assumere il decotto caldo la mattina a digiuno, oppure sorseggiarlo a temperatura ambiente durante la giornata.

Ingredienti

Dose per una porzione

un pezzetto di radice di zenzero

mezzo limone

1 cucchiaino di miele

1 tazza di acqua

La preparazione

Pelare il pezzetto di zenzero, sciacquarlo e porlo a fette grossolane in un bollitore con una tazza di acqua. Portare a bollore e far bollire per qualche minuto.

Nel frattempo spremere in una tazza il mezzo limone e aggiungere il miele.

Versare il decotto direttamente sul miele e sul limone e rimestare. Il decotto è pronto da consumare.

Casella di testo: LA FOGLIA  NEL PIATTO 
… e vai col pesce!

N. 5 Giugno 2017

Gigliola Zizioli

I nutrizionisti consigliano di mangiare dalle due alle tre porzioni di pesce la settimana, in modo da assumere il giusto quantitativo di ferro, zinco, vitamine e omega 3, gli acidi grassi in grado di ridurre i rischi cardiovascolari.

Gli omega 3 limitano la predisposizione all’ infarto e abbassano i valori della pressione arteriosa, senza contare  l’importante rafforzamento delle difese immunitarie.

In particolare nel pesce azzurro è presente in gran quantità la vitamina D, fondamentale per il rafforzamento e il mantenimento  osseo e  ridurre i rischi di fratture e di osteoporosi.

Un detto popolare recita che mangiare pesce fa bene al cervello e fa diventare intelligenti e  recenti studi lo confermano. Il merito risiede soprattutto nel fosforo e ancora negli omega 3.

Calamari

Ingredienti

dosi per 2 persone

4 calamari

4 pomodori perini freschi

2 spicchi di aglio

2 cucchiai di olive denocciolate

½ cucchiaio di pan grattato

½ bicchiere di vino bianco

prezzemolo

sale q. b.

olio extra vergine di oliva

La preparazione

Pulire i calamari e tagliarli a striscioline di circa 3 cm.

Tagliare i pomodori a dadini e sminuzzare le olive.

Far  rosolare i calamari in una padella con olio, aglio e prezzemolo. Aggiungere i pomodori e le olive e lasciarli amalgamare per qualche minuto. Indi sfumare con il vino bianco, se piace, e terminare la cottura aggiungendo da ultimo il pan grattato.

Questo piatto va servito caldo, accompagnandolo sempre con vino bianco.

Zuppetta di pesce

Ingredienti

dosi per 6 persone

300 g. di scampi

300 g. di gamberoni

500 g. di cozze

500 g. di vongole

300 g. di polipetti

300 g. di totani

300 g. di seppie

salsa di pomodoro (la quantità va dosata a secondo del gusto personale)

vino bianco

aglio

prezzemolo

olio

sale

pepe o peperoncino

pane del tipo ciabatta

Preparazione

Pulire accuratamente il pesce e tenere da parte le teste di gamberoni e scampi.

Preparare un soffritto con olio extra vergine di oliva, aglio e peperoncino se piace, poi aggiungere le teste tenute da parte e dopo qualche minuto sfumare con vino bianco.

Aggiungere al soffritto i polipetti, i totani e le seppie e la salsa di pomodoro nella quantità preferita. Salare, pepare (se non si è usato il peperoncino) e aggiungere il prezzemolo.

Continuare la cottura per circa 20 minuti.

Dopo aver tolto le teste di gamberoni e scampi, aggiungere cozze, vongole, gamberoni e scampi.

Dopo cinque minuti il piatto è pronto e va impiattato caldo su bruschette.